FAQ

Hai delle domande?

Crediamo nella trasparenza, qui trovi tutte le risposte che cerchi.

Banco dell’energia è un ente senza scopo di lucro, istituito nel 2016 dal Gruppo A2A e dalle sue Fondazioni AEM, ASM e LGH. Nel 2022, a seguito della riforma del terzo settore e dell’entrata in vigore del RUNTS (Registro Unico Nazionale del Terzo Settore) Banco dell’energia si è trasformato da Comitato Onlus a Fondazione Ente Filantropico.

L’obiettivo è aiutare persone e famiglie che si trovano in una situazione di vulnerabilità economica e sociale, con particolare attenzione alla povertà energetica.

Banco dell’energia raccoglie fondi da privati cittadini, istituzioni, dipendenti A2A, clienti business A2A e aziende partner.

È possibile donare in diversi modi:

  • Carta di credito da  www.bancodellenergia.it
  • Conto Corrente Bancario IBAN IT58E0569601799000018971X48 intestato a Banco dell'energia, codice SWIFT/BIC POSOIT22XXX
  • Conto Corrente Bancario IBAN IT15W0311101665000000002130 intestato a Banco dell’energia, codice SWIFT/BIC BLOPIT22

Solo per i clienti A2A Energia con una fornitura attiva di elettricità (mercato libero) o di gas (mercato libero e tutelato) per la propria abitazione, è possibile attivare una donazione continuativa in bolletta con le seguenti modalità:

  • Sullo sportello online di A2A Energia S.p.A previa autenticazione
  • Rivolgendosi in qualsiasi momento agli sportelli clienti di A2A Energia
  • Chiamando il call center al numero 800.199.955 gratuito da rete fissa, oppure al numero 02 36 60 91 91 da cellulare o estero con costi variabili in funzione dell'operatore (dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 17.00)

È possibile donare qualsiasi cifra, anche con poco si può fare la differenza. I donatori di Banco dell’energia contribuiscono ad alleviare e a contrastare la povertà energetica e la vulnerabilità sociale, tramite interventi a favore delle persone e delle famiglie fragili. I fondi raccolti vengono impiegati per il pagamento di spese urgenti, come le bollette energetiche e per creare percorsi e misure personalizzate sulle esigenze dei beneficiari.

Per esempio, per una famiglia tipo: 

15 € corrispondono a circa 1 settimana di energia elettrica 
30 € a circa 1 settimana di gas
60 € a 1 mese di energia elettrica 
120 € a 1 mese di gas
180 € a circa 3 mesi di energia elettrica 

Per i clienti A2A Energia, la donazione in bolletta prevede un importo complessivo di 19 euro l’anno, pari a circa 1,58 € al mese, suddiviso nelle bollette dell’anno.

Sì, la tua donazione al Banco dell’energia gode dei benefici fiscali previsti per le Onlus (l. 80/05 e DPR 917/86).

I fondi raccolti sono utilizzati per sostenere i progetti specifici destinati alle famiglie vulnerabili attraverso una rete di organizzazioni non profit.

Gli enti non profit individuano i beneficiari ed erogano interventi di sostegno volti ad alleggerire il periodo di difficoltà economica e sociale, con particolare attenzione al consumo consapevole di energia.

I costi di gestione del Banco dell’energia, i costi di comunicazione e i costi di raccolta fondi sono direttamente sostenuti dal Gruppo A2A.

Questo significa che il 100% della tua donazione verrà direttamente destinato ai progetti di sostegno a favore delle famiglie in difficoltà.

  • Sostegno economico, attraverso l’erogazione di fondi per il pagamento delle bollette energetiche, emesse da qualunque operatore, a individui e famiglie vulnerabili, a rischio scivolamento in povertà, per il tramite di altri Enti del Terzo Settore;
  • Efficienza energetica, attraverso la sostituzione degli elettrodomestici e/o lampadine obsoleti, nelle abitazioni di individui e famiglie vulnerabili, con apparecchi ad alta efficienza energetica e attraverso interventi di miglioria strutturale presso le strutture degli Enti del Terzo Settore in modo che questi, grazie al risparmio che ne deriva, possano liberare fondi da destinare al sostegno delle fragilità del territorio;
  • Promozione di Comunità Energetiche Rinnovabili e Solidali al fine di incentivare la produzione di energia da fonti rinnovabili, garantire un accesso equo all’energia e stimolare l’aggregazione sociale.
  • I tre ambiti di attività sono integrati dalla formazione attraverso l’attivazione di percorsi di educazione all’uso efficiente dell’energia e al risparmio energetico rivolti sia ai beneficiari dei progetti che ai volontari e agli operatori degli Enti del Terzo Settore che li sostengono.

Potranno essere pagate le bollette di elettricità e gas delle famiglie in difficoltà, indipendentemente da quale sia l’operatore energetico che eroga il servizio.

A2A ha sostenuto direttamente tutti i costi di avviamento del Banco dell’energia, e contribuisce tuttora alla raccolta fondi raddoppiando le donazioni effettuate dai clienti domestici delle società del Gruppo. 

Il Banco dell’energia è un Ente Filantropico costituito dal Gruppo A2A ma è totalmente indipendente. Nel 2022, a seguito della riforma del terzo settore e dell’entrata in vigore del RUNTS (Registro Unico Nazionale del Terzo Settore) Banco dell’energia si è trasformato da Comitato Onlus a Fondazione Ente Filantropico. Dal 2016 abbiamo aiutato 13.000 persone grazie a oltre 20.000 donazioni ricevute. Unisciti a noi.


I nostri partner

Resta aggiornato, iscriviti alla newsletter